Home > Primo piano > SIAMO TUTTI UGUALI DAVANTI A DIO?

SIAMO TUTTI UGUALI DAVANTI A DIO?

25 Giugno 2008

 

All’interno di Sant’ Apollinare in Roma,  basilica di altissimo pregio  storico-artistico  e religioso, sono tumulate le sacre spoglie di Papi e Cardinali, tra queste anche quella di uno dei più grandi e spietati criminali della recente storia d’Italia,  assassinato a colpi d’arma da fuoco, per strada, nel 1990: Enrico de Pedis, noto  capo della Banda della Magliana.

Di recente si è venuto a sapere che la tumulazione di cotanto criminale era stata autorizzata dal Cardinale Poletti, Vicario del Papa, il quale aveva assunto questa assurda decisione, motivandola con il fatto che il  boss De Pedis era un benefattore della Chiesa.

Se ne deduce che un criminale, assassino ed assassinato, se paga miliardi al Vaticano o magari fa dei favori a qualche alto prelato, può condividere la propria sepoltura con papi e santi. Potrebbe quindi accadere che, con l’aggiunta di qualche altro obolo, il capo della Magliana possa essere beatificato per non sfigurare con i vicini di tomba più illustri.

VERGOGNOSO, SCANDALOSO, INDECOROSO, SCHIFOSO, ABOMINEVOLE, RIVOLTANTE.

Se gli attuali padroni del Vaticano avessero un minimo di pudore e decoro, dovrebbero scusarsi con tutti i cattolici che ancora credono nella Chiesa e rimediare a questa porcheria rimuovendo subito quella salma indegna.

Non crediamo che lo faranno mai in quanto la sepoltura di quel delinquente è stata lautamente pagata e quindi secondo l’etica commerciale vaticana, sarebbe disdicevole riappropriarsi di un prodotto già venduto, anche perché c’è il rischio che gli eredi del criminale rivogliano indietro il corrispettivo pagato.

Quante volte abbiamo sentito dire dai preti che tutti siamo uguali davanti a Dio…dimenticano di farci sapere che, se hai molto denaro e glielo dai, ti garantisci una attenzione diversa, magari un riposo eterno a 5 stelle, in un luogo esclusivo, frequentato da eclesiatici VIP.

Una prece.

 

Categorie:Primo piano Tag:
  1. 25 Giugno 2008 a 13:26 | #1

    Ci sarebbero tante cose da aggiungere a questo articolo ma credo basti e avanzi.

    Lo schifo che provo è talmente tanto da farmi dire ancora una volta che Dio non ha niente da spartire con questa fecia …Papa, cardinali, arcivescovi e codazzo a seguire? evviva le bestie, anime realmente pure.

    Quel che fa più male è sapere di una ragazza e la sua famiglia, purtroppo coinvolte in un elenco di nomi che fanno rabbrividire.

    Un bacio

  2. 27 Giugno 2008 a 0:34 | #2

    non lo sapevo. Sei riuscito a stupirmi e non è facile

    ________

    Io, invece, sono stupito dal fatto che nessuno, sino a pochi giorni fà, avesse messo in risalto la cosa.

    Come te lo spieghi tu che, oltre ad essere Romana, sei anche una giornalista??

    Antonio

  3. 28 Giugno 2008 a 19:24 | #3

    SI!…Davanti a Dio siamo tutti uguali: Ma Dio ci ha lasciati liberi di decidere come vogliamo e meeritarci o no il suo Grande Amore!MA LA COSA CAMBIA quando si parla degli uomini. Cioè di noi! E li le cose cambiano e succedono cose strane conme la tomba di questo bandito che si dovrebbe trovare in altro posto.E chi c’è la messa li non è Dio ….ma gli uomini!

    _________

    Vedi Marco, bisogna, però, tener conto di un piccolo ma non trascurabile particolare: quegli “uomini” sono i c.d. “ministri di Dio” e chi ha firmato quell’autorizzazione (in soli 3 giorni dalla richiesta…) era nientedimenoche il n. 2 cella “chiesa cattolica”!!!

    Antonio

  4. 29 Giugno 2008 a 11:20 | #4

    che il Vaticano usasse soldi della mafia e Banda della Magliana per finanziare movimenti anticomunisti in sud america e est europa….nn era difficile da capire(da qui anche l’estrema devozione religiosa dei bosss nostrani sempre con bibbie e rosari)….di S. apollinare…era noto da tempo io già 3 anni fa a Roma i vancanza mi facevo fotografare davanti a questa basilica…che nessuno conosceva…spiegavo il motivo e mi prendevano per matto….va bè….il problema è perchè viene fuori adesso????Io nn credo ai pentimenti improvvisi a distanza di anni…soprattutto se vengono da certe donne di mafia…cui prodest???chi ha dato l’ordine di far scoppiare il caso???alle coincidenze nn credo….e vivendo in Italia….faccio bene a pensar male si fa peccato…ma…

    _________

    Sono, sostanzialmente, d’accordo con te: in questo paese niente succede per caso. Sicuramente la publicizzazione della cosa è strumentale. Non sò, forse fa parte di una strategia tesa a distrarre l’opinione pubblica dalle megaporcate che , in questi giorni, sono in fase di legiferazione.

    Antonio

  5. 30 Giugno 2008 a 10:42 | #5

    Non è solo un provare grande VERGOGNA per questa concessione motivata come un grande, grandissimo perdono per qualcuno che è stato tanto generoso con la Chiesa cattolica, è un provare SDEGNO ASSOLUTO per le continue ingiustizie e disparità ad opera di una istituzione di etica e carità cristiana che è sempre più invischiata in meri interessi di danaro e potere. Daltronde nel corso dei secoli ci sono stati solo grandi accaparratori e pochi SANTI!

    a.

    ____________

    Ciao Ally, non dimentichiamoci che le religioni (tutte) sono, da sempre, l’oppio dei popoli e che, quindi, sono parte integrante di quel “centro di potere” che, per antonomasia, è scevro da qualsisasi connotazione di onestà e moralità.

    In caro saluto e ben trovata.

    Antonio

  6. 30 Giugno 2008 a 17:33 | #6

    Lieta di rileggerti…perchè è un segno che sei ancora qui, che hai sempre voglia di infuriarti e indignarti da questo” pulpito”…un pò meno lieta nel leggere il contenuto del post. Ma chissà perchè non mi stupisco! C’è spazio per tutto tranne che per lo stupore…forse perchè non ho mai pensato che siamo uguali in fondo ! Però mi viene spontaneo dire che un conto è la chiesa, un altro Dio, e chissà perchè non penso siano la stessa COSA!

    Un conto è la sepoltura in terra, un altro la nostra destinazione celeste.. ammesso e non concesso ne esista una!!! Grignani canta: dstinazione paradiso…o sarà l’inferno? Per molti non cambierà poi tanto, perchè…l’inferno già lo vivono quà!

  7. sergio
    2 Luglio 2008 a 23:43 | #7

    BELLISSIMA NOTIZIA: INGRID BETANCOURT ED ALTRI 14 OSTAGGI SONO STATE LIBERATE CON UN COLPO DI MANO DEI MILITARI COLOMBIANI!

    (inutile dire che, quando dai giornali ho appreso la notizia di cui parli, ho provato lo stesso senso di disgusto. Marcinkus docet)

  8. 7 Luglio 2008 a 19:54 | #8

    ..passa da me devi ritirare il Premio Benedetto XVI :-)

    un bacio

  9. 8 Luglio 2008 a 0:18 | #9

    Spero, spero fortemente che almeno davanti a Dio saremo tutti uguali (anche se non so se è giusto o no, in verità…), di certo non lo siamo davanti alla chiesa, nè davanti all’italica (in)giustizia

  10. Ella
    9 Luglio 2008 a 15:49 | #10

    Ciao Antonio,sono latitante nel blog , in verità mi annoia . Tu sei tra i pochi che leggo . Che dire del tuo post? Sono cattolica …….Spero che Dio perdoni i ministri infedeli……io provo solo schifo … …. il loro Dio è il denaro aihmè. Un sorriso smagliante.Ella

    ___________

    ….quindi deve perdonare quasi tutti i suoi Ministri???

    Grazie per i complimenti (…ovviamente immeritati)

    Un sorriso anche a te

  11. 10 Luglio 2008 a 13:08 | #11

    Anche io mi chiedo perchè si stia riaprendo questo caso. Fumo negli occhi o c’è davvero qualcosa? A me non è mai piaciuto chi si nasconde dietro la fede per compiacere i propri interessi, sia esso Papa, politico, cardinale o altro. Adesso sappiamo che ci si para le terga anche qualche bieco delinquente. Non sono credente quindi non mi posso permettere di fare considerazioni sull’operato di Dio, però sono certo che, se c’è, non ammetta raccomandazioni. Poi può anche esercitare la pietà, ma per sua scelta.

    ————

    Il problema , per me,è che io, invece, in Dio ci credo.

    Quindi ti lascio immaginare quanto e quale ribrezzo provi di fronte al dilagare delle porcate del Vaticano.

    Antonio

  12. 11 Luglio 2008 a 14:18 | #12

    Passa da me, c’è un premio per te

  13. 17 Luglio 2008 a 14:17 | #13

    Questo la dice lunga sugli interessi della Chiesa, non importa da dove vengono i soldi, basta che vengano! E pensare che Gesù predicava semplicità ed umiltà e quando parlava di ricchezza si riferiva a quella spirituale, eppure, lo stato del Vaticano guarda caso è il più ricco del mondo! E poi fanno la pubblicità per dare l’otto per mille alla Chiesa come se avessero necessità dei soldi come unico veicolo per le loro buone azioni. ma non ci hanno insegnato che bisogna amare gli altri come se stessi e che bisogna fare del bene senza aspettarsi nulla in cambio? Che ipocrisia!

    Un abbraccio dal vento

  14. 24 Luglio 2008 a 12:38 | #14

    …anche di fronte alla legge dovremmo essere tutti uguali e sappiamo che, per legge, questo non è affatto vero….come si possa ancora avere fede e fiducia nelle autorità cattoliche e laiche di questa repubblica delle banane, è per me il vero mistero della fede!che vuoi farci, Antonio, così va il mondo e le anime belle riescono ancora a scandalizzarsi. Per fortuna. Un abbraccio.

    ——————

    Ho intenzione di pubblicare un video degli anni 50 che la dice lunga sulle “repubbliche delle banane”.

    Antonio

  15. 27 Luglio 2008 a 0:07 | #15

    Aggiungo: forse siamo tutti uguali davanti a Dio, certamente non lo siamo davanti a certi alti prelati del vaticano…

  16. 29 Luglio 2008 a 19:43 | #16

    Credo che sia meglio restare calmi.Il giudizio sereno di consapevole ma ferma condanna è il migliore, in questi casi, io credo.Herman Hesse diceva (non ricordo le esatte parole) che non è contrario alla Divinità, nè in particolare modo a qualsiasi particolare Chiesa o Credo.Ma l’Uomo corrompe e degrada qualsiasi cosa egli tocchi e la rende odiosa e malsana, fino a farla puzzare di ingiustizia e di morte. E così è anche la Chiesa Cattolica, che purtroppo è un’organizzazione fatta dagli uomini, che sono fallibili ed imperfetti.Diciamolo senza astio: nessun pensatore libero potrà smentirci, nessun filosofo, anche e soprattutto se è un onesto uomo di chiesa.E – col dire serenamente questo – stiamo aiutando la Chiesa stessa a migliorarsi.M.

  17. 30 Luglio 2008 a 11:24 | #17

    Penso che dovremmo semplicemente esprimere una serena e consapevole condanna, senza perdere la calma.

    Herman Hesse sosteneva di non essere contro la divinità, bensì contro ogni organizzazione umana che divinità stessa, creando strutture che possiedono gli stessi difetti degli uomini: sono corruttrici e grondano sangue, emanando spesso un fetore di putrefazione che egli non sopportava…

    Basta questo fermo ma sereno giudizio a convincere qualsiasi libero pensatore, qualsiasi filosofo, senza tema di smentita da qualsiasi uomo di chiesa, se è onesto…

    Un saluto

    M.

  18. Dream
    1 Settembre 2008 a 20:18 | #18

    Ciao Antonio,anzitutto un affettuoso saluto….poi il tuo post :

    Sì è un fatto che sdegna,ma io non me la prenderei più di tanto…e non coinvolgerei nostro Signore.Lui è al di sopra di noie non è responsabile di ciò che noi umani facciamo… Ciò premesso,secondo quel che la dottrina cristiana insegna il peccatore in questione potrebbe essersi pentito,potrebbe aver lavato i suoi peccati con il sacramento della comunione o essersi pentito in punto di morte.La dottrina cristiana insegna il perdono,perchè Dio è misericordioso.

    E’ il mistero dell’altra vita,quella che conta per chi ha fede.Sembra contraddittorio , ma quasi si afferma che è più meritevole di essere santificato chi ha commesso il male e poi si è ravveduto rispetto a chi ha sempre praticato il bene.

    Quanto al male che ci affligge in questa vita non credo che il peggiore sia il vaticano,vedi i fatti della Georgia o l’uragano del centro america,certamente hanno causato molti più morti e molto più dolore del caso della povera Emanuela e del bandito della Magliana.

    Ciao Antonio.

  19. 9 Settembre 2008 a 15:46 | #19

    Condannato il bloggher siciliano Carlo Ruta. Unica sentenza del genere in Europa. La Cina è vicina? :-(

  20. 20 Settembre 2008 a 12:11 | #20

    Ciao Antonio e grazie del gentile commento. Io non riesco ad essere così lucida la mattina.:)

    Riguardo il tuo post..l’avevo già letto e conosco bene questa storia per averla seguita e con molto interesse. Ma per scelta, non commento quasi mai post che affrontano un certo tipo di argomenti. Proprio qualche giorno fa , guarda caso si parlava proprio di chiesa, mi è scappata la mano e il mio commento ha scatenato un putiferio. Purtroppo non riesco ad esternare il mio punto di vista in maniera soft control, ma sempre in modo chiaro, lucido e senza mezzi termini.Per cui ho abbandonato l’idea di esprimermi su certi argomenti nel blog. Ma apprezzo chi lo fa.

    Buona giornata

  21. 26 Settembre 2008 a 11:58 | #21

    Faccio mie la parole che hai scritto in stampatello.Non mi meraviglio che accadano certe cose ed altre ancora. Gli estremi si toccano, specialmente se la gestione è data agli uomini.Non conta la collocazione, ma l’essenza. Uno schifoso può vestire qualsiasi abito, pure quello talare.E’ fantastica la tua testata. baci

    —————-

    Vedi, Stregatta, quel che mi fà più “incazzare” (passami il termine) è che chi indossa l’abito “talare” è in grado di influenzare,proprio in virtù del suo ruolo, masse di fedeli che sembrano vivere nell’oblio!

    Un caro saluto e grazie per i complimenti

  22. 13 Ottobre 2008 a 18:44 | #22

    E’ sempre una bellissima sorpresa leggerti da me. Mi spiace che tu non posti più, ma avrai i tuoi buoni e personalissimi motivi per non farlo. Manca la tua voce! Manca nel piattume, nell’indifferenza, nell’assenza di emozioni o prese di posizioni dure e forti. Anche io ho diradato tantissimo, e non faccio mistero che spesso sono stata tentata di sparire nel silenzio, ma un pò mi spiace per chi desidera che io resti. Proprio perchè non avevo bisogno di un blog, probabilmente non ho neanche fortissima l’esigenza di chiudere e/o tagliare i ponti con persone che ho imparato a stimare…Ma tu, sia pur nell’ombra, non farci mancare la voce della tua coscienza!

    P.S. anche Grazia, sta bene? spero di si!:-)

I commenti sono chiusi.